VI rapporto dell’Osservatorio Nazionale sull’Inclusione Finanziaria dei Migranti

Il CeSPI (Centro Studi di Politica Internazionale) ha pubblicato il VI rapporto annuale dell’Osservatorio Nazionale sull’Inclusione Finanziaria dei Migranti relativo all’anno 2017. 

L’indagine, condotta su un campione rappresentativo, fornisce una serie di indicatori e di elementi interessanti che tracciano una mappa del fenomeno dell’inclusione finanziaria dei migranti, dei loro comportamenti finanziari e dell’imprenditoria a titolarità immigrata.

Dall’indagine emerge che al 31 dicembre 2017 il tasso di bancarizzazione degli immigrati adulti (provenienti da paesi non OCSE, con l’aggiunta della Polonia) è pari al 75%.
Un passo avanti rispetto al 2010, quando lo stesso tasso era pari al 61%, ma anche un dato che ci mostra come ancora un quarto della popolazione immigrata si trova finanziariamente esclusa. 

Contemporaneamente gli indicatori della ricerca mostrano un crescente bisogno di prodotti e servizi di accumulazione e protezione del risparmio.  Una sfida importante, che se affrontata può portare ricadute positive sia per il sistema Paese sia per il processo di integrazione del segmento di migranti tuttora vulnerabile.

FWA, insieme a  CESPI, CISL, Consolato dell’Ecuador e ILO hanno dato vita e sperimentato il primo Laboratorio Territoriale di Milano, la cui esperienza è descritta nei capitoli 11 e 12.

Scarica il rapporto qui