Percorsi più sicuri per Manuel e Jasmine

Si sa, oggi aprire e portare avanti con buoni risultati un negozio è un’impresa ardua, ma lo è a maggior ragione per chi lo fa in un Paese che non è il suo. Non si è in grado di comprendere tante dinamiche complesse e non si hanno gli strumenti per raddrizzare velocemente una barca che potrebbe andare alla deriva. Non si sa a chi chiedere consigli e supporto.  

Manuel ha rilevato con grande entusiasmo il suo negozio di alimentari, ma la concorrenza è agguerrita e troppi suoi clienti gli hanno chiesto di posticipare i pagamenti delle merci, il suo magazzino è pieno e a fine mese i conti non tornano. I problemi economici minacciano anche la serenità della sua famiglia malgrado sia molto unita. Jasmine è una donna molto in gamba, ha studiato, è appassionata di informatica, è un’ottima padrona di case e madre premurosa, ma ha problemi di salute e non parla italiano, due ostacoli che le impediscono un vero inserimento nel tessuto sociale.

Grazie alla collaborazione della nostra rete abbiamo conosciuto  Manuel e Jasmine e abbiamo scoperto che stavano affrontando in solitudine molti altri problemi. Chi gli aveva affittato la casa, in condizioni non certo ottimali, ora voleva aumentare le spese; Jasmine non sapeva come accedere ai servizi del sistema sanitario e aveva problemi nel rinnovo del suo permesso di soggiorno in scadenza. A scuola il loro bimbo era deriso e bullizzato.

Abbiamo esaminato tutti i punti fragili e scoperti della loro situazione e con pazienza, con la consulenza e la collaborazione della nostra rete di esperti, siamo riusciti a rimettere un po’ di ordine nella loro vita, ma soprattutto a non farli sentire soli. Potevano contare su di noi. Jasmine ha frequentato corsi di italiano ed è riuscita ad accedere alle visite e alle cure mediche necessarie. Con il nostro supporto si è rivolta ad un legale specializzato e di fiducia grazie al quale è riuscita a rinnovare il suo permesso di soggiorno. Si è recata dagli insegnati e ha comunicato il disagio che stava vivendo il suo bambino, che nel frattempo ha anche partecipato ad alcuni campus estivi gratuiti.

Lavorando insieme ai nostri mentor per l’impresa, Manuel ha capito che non poteva continuare così nella gestione del suo negozio. Ha smesso di riempire il magazzino e di concedere crediti, ma ha anche capito che il negozio non era la scelta più sicura per la sua famiglia. Ora sta cercando un lavoro come dipendente e vuole vendere il negozio.

La famiglia è riuscita a uscire dal tunnel dei debiti, recuperare stabilità economica e ha acquistato una casa propria. Manuel e Jasmine ora riescono ad orientarsi autonomamente, hanno più informazioni e conoscono tutte le opportunità che offre il territorio. Nella loro casa è tornata la serenità.

Ovviamente il nome dei protagonisti di questa storia è di nostra invenzione. Anche sul diritto alla privacy Manuel e Jasmine ora hanno una nuova consapevolezza.